19. dic, 2017

Giono 2 Feste senza Stress....


CHIARIMENTI PRELIMINARI
 

1.-Vale la pena di chiarire che questa visione dello stress, è ciò che usano nelle terapie gli operatori di biodecodificazione, che includono diversi corsi di coaching, neurodecodificazione e molti altri….. Quindi, la sottoscritta , non si rende responsabile dell’uso inappropriato che qualsiasi individuo faccia di questi consigli per lo stress e in qualsiasi maniera,ecc.

2.-Stress e consultazioni mediche: in nessun modo questi tre giorni sostituiscono le visite dal medico. Sono complementari a qualsiasi altra terapia.

3-Malattie derivate dallo stress: lo stress squilibra il nostro corpo rapidamente. Vedremo. Ci sono malattie e sintomi fisici derivati ​​dallo stress, che mostrano squilibri più profondi. Qui tratteremo solo i più comuni. Decodificando, cerchiamo l'emozione nascosta dietro questo sintomo, per rilasciare l'emozione e diminuire il sintomo e, soprattutto, per trovare l'emozione che lo causa e le strategie per gestirlo.!

4.- Per risolvere lo stress devi essere disposto a cambiare il tuo look di vita!

 

 
Detto questo ... possiamo iniziare !!!!

 

Scegli: pace o stress?

 Abbiamo scelto la nostra pace! È la nostra area di libertà personale e nulla, e nessuno può prenderla da te. Se ti la “prendono” è che sei uscito dal tuo centro. E dipende da te tornare da lui.
Quando scegliamo la nostra pace, quella decisione diventa il tuo GPS interno. Tutto ciò che ti dà pace, farà parte della tua giornata. Quello che non ti darà pace, non lo sarà! Così facile? Si !!!
La pace dipende da te e non dall'altre persone.
Il modo in cui scegli di trattare le persone che ti si avvicinano determinerà la tua pace! La risposta degli altri è dagli altri! E puoi attirarli alla tua pace, non rimanere bloccato nella loro tempesta !!
Tu scegli come vedi le persone. E questo, determinerà il tuo atteggiamento. E il tuo atteggiamento determinerà la tua pace o il tuo stress !!
Se li vedi come insegnanti che vengono per supportarti nella tua crescita personale, sarai in grado di osservarli tutti come tali. Se scegli di vederli come qualcuno che ti "attacca", attiverai le paure e come abbiamo visto ieri, è la paura a stressarti.
Cosa può insegnarti qualcuno che "TI FA ARRABIARE"? Che c'è una ferita aperta in te, che ti rende ancora arrabbiato/a nella tua vita ... La rabbia appartiene a te, così come l'opportunità di risolverlo. L'altro, non è venuto per mostrarti la tua ferita aperta, era uno specchio che ti mostrava qualcosa di te che non riuscivi a vedere. Possiamo chiudere quella ferita? Sì! Dipende anche da te !!! Accetta la ferita, perdona e liberala. E ringrazia il tuo insegnante per l'opportunità di crescere emotivamente con la ferita e chi ti a fatto vedere la tua rabbia. Puoi lasciar andare questo zaino che ti porta le ferite non cicatrizzate, le relazioni che non hai ancora elaborato, le emozioni che ti legano a persone, situazioni o cose ... Tutto ciò ti aiuta a non stressarti.

 

Oggi ti propongo un esercizio per rilasciare tutto ciò che non vuoi!
Abbiamo detto che lo stress è paura. Trasportiamo paure che, oltre alla rabbia, hanno a che fare con ferite non risolte, dal nostro passato, ferite del nostro bambino interiore e alcuni dei nostri antenati ...
Vuoi lasciar andare le paure? Vuoi lasciar andare le ferite? Rabbia? Qualunque cosa tu voglia lasciar andare, oggi faremo una dichiarazione che aiuta a rilasciare.
Sarà la tua decisione. E questo creerà nuovi circuiti nel tuo cervello. Nuove possibilità e nuove emozioni da viaggiare.

ESERCIZIO.

Prendi un foglio bianco o colorato, che puoi tagliare e creare biglietti;
Sabbia, pietre o cose della tua casa di cui vuoi sbarazzarti da molto tempo o piccole bottiglie con acqua.
Una borsa
Un palloncino
Uno zaino o una borsa.

Scrivi sui biglietti quelle cose che vuoi lasciar andare. Ad esempio: paura di combattere con il mio compagno. La paura di essere buttato fuori dal lavoro. Paura di non essere in grado di pagare le mie bollette. Ho paura di mostrarmi come sono, di dire quello che voglio veramente, di lasciar andare una relazione che mi fa stare male, ecc. Una biglietto per ogni cosa che vuoi lasciar andare.
Attaccherai quel biglietto su una pietra, o una borsa di sabbia, o una bottiglia d'acqua, o qualcosa che hai tenuto in casa a lungo e che non hai ancora avuto il coraggio di buttare o regalare.
Ogni biglietto sarà allegato a una cosa. Esempio. Una paura con una piccola bottiglia d'acqua. Parecchie paure, saranno diverse bottiglie, tante come le cose da lasciar andare!
Li caricherete in uno zaino o in una borsa per un paio d'ore. Porterai un palloncino non gonfiato nello zaino.
Se hai problemi alla schiena, non farlo. Metti soltanto i biglietti.
Alla fine di quelle ore ( minimo 2), scrivi su un foglio, quello che provavi portando tutto questo ... quello che provavi portando così tante cose nella tua vita ... Ora, è il momento di lasciarle andare: stai per svuotare lo zaino. MENO IL PALLONCINO. Puoi svuotare tutto in un sacco della spazzatura. Gonfierai il palloncino, con l'intenzione di lasciar andare tutto ciò che stavi trasportando e stai per scrivere una parola con la tua intenzione, può essere PACE, AMORE  quello che vuoi per la tua vita e lo lascerai andare, dandogli all'Universo, in modo che porti ciò che hai scelto di portare fino ad oggi e aiuti nella trasformazione che scegli per la tua vita.
Guarda cosa senti e scrivilo su un foglio.
Cosa senti ora che hai lasciato andare il carico che avevi dentro?

 

Lasciare andare le emozioni che porti è la tua decisione. Alcune richiedono osservazione per imparare ciò che vengono a mostrarti. Ma in ogni caso: non c'è emozione che non possa essere trasformata !!! Sta a te lasciarli andare e trasformarli !! E accompagnala ora con nuove azioni!

Rilasciando, rilascerai lo stress. Apportando le modifiche necessarie, vivrai senza stress, perché puoi scegliere la tua pace. Quelle modifiche possono essere:

• Interpretare le nostre relazioni come insegnamenti;
• Stare con le persone con le quali possiamo condividere il nostro benessere;
• Non arrabbiarti con la rabbia dell'altro;
• Imparare dalla propria rabbia;
• Dire di no, quando è “NO”;
• Dire si, quando è SI;
• Essere liberi, senza maschere per mostrare qualcosa che non siamo;
• Capire che le nostre paure non sono reali;
• Scegliere di imparare dalle emozioni;
• Avere interpretazioni e credenze che aprano le porte, e non quelle che le chiudono;
• Connettere con il nostro Sé, oltre il nostro ego;
• Connettere con la tua pace interiore;
• Crea la tua pace;
• Fidarti che tutto sia per il bene e per la tua evoluzione.

Quali cose cambieresti?
Quali cose vuoi creare in questo mese, per liberare il tuo stress?
Da chi dipende?
Ricorda !! Dipende da te!